#1 PSI-che?

Psicologo, Psicoterapeuta e Psichiatra sono tre categorie professionali diverse e diversi sono i percorsi formativi così come gli ambiti e le modalità di intervento, anche se possono esserci talvolta sovrapposizioni. Facciamo un po’ di chiarezza, al fine di poter scegliere a chi rivolgersi con consapevolezza.

Lo PSICOLOGO ha

  • Conseguito una laurea quinquennale (vecchio ordinamento) o magistrale (3+2) in Psicologia
  • Effettuato un tirocinio post laurea di un anno (1000 ore in 2 semestri consecutivi)
  • Sostenuto e superato un Esame di Stato abilitante alla professione
  • Effettuato iscrizione all’Ordine degli Psicologi

Lo PSICHIATRA ha

  • Conseguito una laurea in Medicina e Chirurgia (6 anni)
  • Sostenuto e superato un Esame di Stato abilitante alla professione
  • Effettuato iscrizione all’Ordine dei Medici
  • Frequentato una scuola quadriennale di specializzazione in Psichiatria

      Lo PSICOTERAPEUTA è:

  • Uno PSICOLOGO o un MEDICO che ha frequentato una scuola quadriennale di specializzazione (pubblica o riconosciuta dal MIUR) in Psicoterapia
  • Un MEDICO che ha frequentato una scuola quadriennale di specializzazione (pubblica o riconosciuta dal MIUR) in Psicoterapia
  • Uno PSICHIATRA che esercita anche come psicoterapeuta (lo psichiatra ottiene il titolo di psicoterapeuta automaticamente con la specializzazione in psichiatria; alcuni psichiatri decidono comunque di frequentare anche una scuola di specializzazione specifica)

Non sono solo i percorsi formativi ad essere diversi ma anche gli ambiti e le modalità di intervento, per quanto spesso possono sovrapporsi. 

Lo PSICHIATRA è uno specialista medico che si occupa di malattia mentale propriamente detta. Questo, unitamente al background di formazione e all’epistemologia alla sua base, improntano l’intervento in direzione principalmente farmacologica. Alcuni psichiatri accompagnano a questo anche una parte di intervento maggiormente improntata alla relazione esercitando anche in veste di psicoterapeuti.

Lo PSICOLOGO è un professionista il cui campo di intervento è molto vasto (le branche di intervento e specializzazione sono molteplici: psicologia dello sviluppo, neuropsicologia, psicologia del lavoro e delle organizzazioni, psicologia dello sport, etc.) e non sempre opera unicamente in campo clinico. Quando opera in questo campo, lavora sostenendo e valorizzando le risorse del paziente sia in presenza che in assenza di patologia mentale, operando per la comprensione della problematica nel contesto di vita del paziente.

Lo PSICOTERAPEUTA, psicologo o medico che sia, ha approfondito ulteriormente la propria conoscenza della natura umana e delle relazioni, in presenza o meno di psicopatologia, e ha fatto proprio un modello di cura e terapia della sofferenza umana.  Lavora con e attraverso la relazione con il paziente, per cercare insieme il senso soggettivo della sofferenza o smarrimento che lo ha portato a chiedere un consulto.

I diversi ruoli professionali e modelli di intervento non sono in contrasto fra loro. In alcune situazioni, soprattutto in presenza di patologia mentale, il gold standard è rappresentato dal lavoro in sinergia fra psichiatra e psicoterapeuta. Ogni professionista valuta se la persona che si è a lui rivolta abbia necessità di un eventuale invio ad altri colleghi. L’iscrizione al relativo Ordine professionale di riferimento garantisce l’adesione ad un Codice Deontologico che tutela tanto i professionisti quanto, soprattuto, l’utenza.


A questo link il Codice deontologico degli Psicologi Italiani.

PSICOLOGO PSICOTERAPEUTA PESARO

- ANSIA - PANICO - DEPRESSIONE- LUTTO COMPLICATO - DISTURBI DI PERSONALITÀ - AREA PERINATALE E SOSTEGNO ALLA GENITORIALITÀ - PSICODIAGNOSI - PSICOLOGIA GIURIDICA - PROBLEMI DI COPPIA -


Privacy Policy Cookie Policy